Tutto pronto per la Festa di San Michele Arcangelo 2017

24 Apr2017

La festa in onore del Santo Patrono San Michele Arcangelo di Pomarico, oggi bellissima espressione di come la fede possa fondersi indissolubilmente alle tradizioni ed al folklore popolare, ha origini antichissime.

Dal 1527, anno in cui Pomarico rimase indenne da un'epidemia di peste, si ripete infatti in questa occasione, il rito dell’Offerta della Cera.

In quel tempo, infatti, la cittadina offrì trenta libbre di cera bianca lavorata per ringraziare il suo santo protettore.

Un gesto molto significativo se si considera che all'epoca il prezzo di un chilo di cera equivaleva al prezzo di un quintale di grano.

Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale renderà omaggio a San Michele Arcangelo con la storica rievocazione. Il grande valore che questa festa rappresenta per i cittadini di Pomarico, è desumibile dalle parole del suo primo cittadino Francesco Mancini.

Finalmente la Festa di San Michele, il momento più atteso dal nostro piccolo paese che, da secoli, ci unisce sotto l’ala protettrice dell’Arcangelo Michele, principe dei cieli, altissimo emissario del nostro grande Padre Celeste.

Come ogni anno, la comunità si prepara a rivivere con gioia e profonda fede questa importante epifania di grazia divina, in un momento di preghiera molto intimo e religioso.

“San Michele Arcangelo difendici nella lotta, perché nel tremendo giudizio non siamo perduti”.

Queste, le parole di aiuto e sostegno che invochiamo al nostro Santo protettore, quest’anno in particolare, in cui abbiamo visto la nostra fragile Italia messa in ginocchio da catastrofici eventi sismici; la perdurante crisi economica che ci opprime; l’assenza di prospettive e di sogni, dovuta alla dilagante disoccupazione. Queste difficoltà ci inducono a trovare in un momento di profonda riflessione, la giusta via del cammino della nostra vita di figli, di padri e madri, di nonni, di studenti e di lavoratori. Un pensiero particolare lo rivolgo a tutti gli ammalati che per ragione della propria salute cagionevole non potranno partecipare fisicamente alla festa, gli sono vicino e spero sempre in una prossima guarigione.

Come ho avuto modo di dire in altre occasioni, mi onora e mi emoziona allo stesso tempo essere il primo cittadino di questa comunità, in particolare in questa occasione, nella quale scorgo nei volti dei miei concittadini la devozione, le speranze, le ambizioni, la voglia di riscatto di ognuno.

Per esaltare ancora di più questo importante appuntamento, il Comune di Pomarico che mi onoro di rappresentare, ha realizzato l’annullo filatelico e la cartolina postale sul tema della Festa di San Michele Arcangelo. Questo doveroso e simbolico omaggio ci consentirà di portare all’attenzione nazionale la nostra festa e di promuovere il territorio anche attraverso la bellezza delle nostre tradizioni.

La comunità di Pomarico si prepara ad accogliere, infatti, i propri cari concittadini che sono emigrati e che, negli ultimi tempi diventano sempre di più, a cui va il mio pensiero più sincero; mi auguro che non appena le condizioni diventino prospere e favorevoli possano ritornare a stabilirsi nella loro terra d’origine.

Ancora una volta mi sento di lodare l’operato del comitato feste che, sin dai primi giorni dell’anno, ha iniziato instancabilmente e con grande abnegazione un lavoro che ci consente di godere a pieno e con gioia questo periodo festoso. La loro forza di volontà, il sacrificio, sono un importante segnale di buona salute degli organismi di volontariato del nostro paese. Mi preme augurare buona festa in particolare a Don Vito Burdo che, per la prima volta in veste ufficiale, officierà da Parroco della nostra Parrocchia alle Celebrazioni Michaeliche.

Con questi sentimenti, non mi resta che rivolgere a tutti voi il mio più fervido e caloroso saluto augurale, nella speranza che possiate vivere questi giorni di festa intensamente e nella serenità delle vostre famiglie.

 

Il Sindaco

Francesco Mancini

Vi aspettiamo numerosi alla storica rievocazione dell’Offerta della Cera di Domenica 7 maggio 2017.

La parata avrà inizio alle ore 16.30, dalla Casa Comunale e alla presenza delle più alte autorità civili, politiche, militari e religiose unitamente all’intera cittadinanza di Pomarico, si concluderà con un lauto rinfresco nella splendida cornice della Corte del Palazzo Marchesale Donnaperna.

Categorie: 
Condividi: