Sospensione mutuo prima casa, ecco chi potrà usufruirne e come

01 Apr2020

Chi potrà richiedere la sospensione? Potrà farlo il lavoratore che ha subito la sospensione lavorativa per almeno 30 giorni oppure la riduzione dell’orario lavorativo. Poi potranno richiedere anche gli autonomi ed i professionisti che possono dimostrar una riduzione interessante del fatturato nelle ultime settimane.

Ogni periodo di riduzione o stop lavorativo ha un periodo di congelamento del mutuo a sè. Quindi questo vuol dire che coloro che hanno subito una sospensione o una riduzione tra 30 e 150 giorni potranno avere 6 mesi di stop al pagamento. Saranno 12 i mesi per chi invece si è fermato o ha visto una riduzione di ore lavorative tra 151 e 302 giorni. E 18 i mesi per chi supera invece i 303 giorni.

Ecco come è possibile fare richiesta

Ma vediamo adesso come chi è interessato potrà fare richiesta. La domanda avrà bisogno di un allegato con l’autorizzazione al trattamento, ma non sarà necessario allegare l’ISEE. Inoltre potranno usufruire del Vantaggio anche coloro che hanno già richiesto In passato la sospensione del mutuo per qualunque motivazione. Unico presupposto è che i pagamenti devono essere ripresi da almeno tre mesi dall’ultima sospensione.

Il nuovo decreto che permette di sospendere i mutui è arrivato a seguito dei primi due interventi. Con il primo si era deciso che la moratoria sui mutui prima casa era da applicare soltanto a coloro che avevano subito la riduzione dell’orario di lavoro di 30 giorni. Con il secondo si è parlato di 9 mesi per tutti I lavoratori autonomi.

Poi si è pensato di allargare la possibilità a tutti dato che si tratta di un periodo di emergenza che sta mettendo a dura prova piccoli e grandi imprenditori.

Allegati: 
Categorie: 
Condividi: