A Pomarico rete idrica e fognaria obsoleta, la nuova denuncia del primo cittadino ad Acquedotto Lucano

30 Mar2020

Faccio un ulteriore appello all’Acquedotto Lucano nel fare verifiche preventive sulla rete idrica e fognare del nostro centro abitato.

Non è più possibile assistere a rotture cicliche e quotidiane che compromettono puntualmente la stabilità di strade pubbliche e immobili privati. Pomarico è troppo provata da quello che è successo il 29 gennaio dell’anno scorso per poter continuare ad assistere inermi a smottamenti e processi di sgrottamenti contanti giornalieri.

Tantissimi tratti della rete idrica e fognaria del nostro Comune risalgono al dopoguerra e credo che “fisiologicamente” abbiano svolto la loro funzione, ora non è più possibile non pensare ad una “naturale” sostituzione delle condotte attempate, senza dover attendere per forza che accada qualcosa di tristemente irrecuperabile.

Presso gli uffici comunali è presente un progetto di “rifacimento della rete fognante e ripristino della rete idrica dell’abitato” ferma al settembre del 2004 che in modo irresponsabile è stato abbandonato a se stesso per circa un decennio e che poi per una serie di motivazioni giustificabili e ingiustificabili è stato stravolto negli anni scorsi.

Ora è arrivato il momento di prendere seriamente in considerazione un’operazione di verifiche puntuali e precise sull’intera rete idrica e fognaria partendo dal centro storico che sicuramente risulta la zona più fragile del nostro centro abitato.

Il Sindaco

Francesco Mancini

Categorie: 
Condividi: